Ci riguarda tutte

presidio_aquila_18_nov-731x1024
Novembre 2015: al convegno organizzato presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma dall’associazione Ilaria Rambaldi Onlus di Lanciano, viene invitato a parlare il noto avvocato di un efferato stupratore. Si attiva la rete di solidarietà femminista per ricordare che la casa delle donne non è un luogo neutro e che maschi del genere non devono entrarvi. Due donne vengono querelate per aver diffuso una lettera in cui si denunciava la condotta provocatoria del penalista, tutta tesa a screditare la parte lesa, il pesante clima di ostilità nei confronti della solidarietà femminista, la responsabilità di uno Stato che, con misure emergenziali e non preventive del sisma che ha colpito L’Aquila nel 2009 e la militarizzazione del territorio, si è reso complice della strage dell’Aquila prima e dello stupro poi.

Novembre 2016: Lo stupro, il processo per stupro, la nostra criminalizzazione sono avvenuti a L’Aquila ed è per questo che vogliamo esserci in tante il 18 novembre con un presidio davanti al tribunale per ripetere che “se toccano una, toccano tutte!”

Dall’Aquila alla Sal susa lo Stato arresta e stupra. Le donne che denunciano, lottano e si ribellano all’oppressione di questo marcio sistema capitalistico e patriarcale, vengono represse, isolate, perseguitate.
Il MFPR a L’Aquila fin dall’inizio ha portato avanti questa battaglia al fianco di Rosa, contro lo stupratore Tuccia e poi contro il suo avvocato. E’ questo che ora lo Stato borghese vuol far pagare. MA SI ILLUDE! SARA’ UNA PIETRA CHE GLI RICADRA’ ANCORA PIU’ FORTE SUI PIEDI!
Il MFPR aderisce e fa sua la campagna per la libertà di Nicoletta Dosio. La battaglia NO Tav ha messo più di una volta in luce che lo Stato si accanisce sulle donne, perchè evidentemente vede in loro una determinatezza, un coraggio, una forza che gli fa paura, e sono d’esempio a tante donne. Siamo con Nicoletta Dosio anche nella sfida con cui occorre rispondere a questo Stato: noi non abbiamo nulla da cui difenderci, ma abbiamo da attaccare sempre di più, non accettiamo l’ingiusta repressione di questo Stato borghese – con questo dimostriamo l’abisso che esiste tra la grandezza delle donne che lottano per la libertà, per i diritti delle popolazioni e la miseria, il fascismo di questo Stato, questo governo
Il MFPR PORTERA’ QUESTE BATTAGLIE NELLA MANIFESTAZIONE DELLE LAVORATRICI DEL 25 NOVEMBRE A ROMA.

Che tutte esprimano la loro solidarietà e siano al fianco delle 2 donne incriminate, che la battaglia di Nicoletta sia un esempio per tutte noi. Perché CI RIGUARDA TUTTE la violenza degli uomini che odiano le donne, degli Stati che odiano le donne, dei governi che odiano le donne. E le donne proletarie sono le masse, per questo devono smettere di avere paura e devono cominciare davvero a fare paura.

Giù le mani da Nicoletta, da Cristina, da Luigia, giù le mani dalla rete di solidarietà delle donne!

FACCIAMO UNA COMBATTIVA MANIFESTAZIONE IL 25 NOVEMBRE!

Movimento Femminista Proletario Rivoluzionario

Per aderire alla campagna “CI RIGUARDA TUTTE” e firmare la lettera incriminata: https://ciriguardatutte.noblogs.org/

Qui per scaricare il comunicato per il 18

Qui la locandina ad alta risoluzione

Qui la trasmissione a Radio Ondarossa

http://femminismorivoluzionario.blogspot.it/2016/10/ci-riguarda-tutte.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...