TORINO: 7 MISURE CAUTELATIVE A STUDENTI DEL CUA

398337_287766214648665_1365920210_n

La procura di continua l’ondata repressiva contro i movimenti sociali. Non più tardi di ieri l’azione contro il movimento No Tav. All’alba di oggi perquisizioni e a Torino contro il movimento universitario.

Sei arresti domiciliari con massime restrizioni e una compagna con obbligo di firma.

Sono diversi i capi d’imputazione contestati agli attivisti, tutti riguardanti il rifiuto della presenza di FUAN e Giovani Padani in Università. Sono stati diversi gli episodi in cui attiviste e attivisti hanno impedito presenze fasciste e xenofobe all’interno dell’ateneo, la repressione è la risposta della procura.

La pagina Facebook del Collettivo Universitario Autonomo di Torino ha diramato poche righe per raccontare gli arresti di questa mattina e la convocazione di una conferenza stampa alle ore 12.00.

Riportiamo qui il testo:

Questa mattina all’alba un’operazione di polizia ha portato al fermo di 7 studenti dell’Università di Torino. I fatti contestati risalgono alle legittime proteste di questo autunno volte ad allontanare la propaganda razzista e xenofoba del FUAN e della sezione giovanile della Lega Nord. L’ultima volta che ci fu una contestazione di questo tipo i neofascisti del FUAN furono accompagnati dal consigliere comunale Maurizio Marrone, che provocò e picchiò alcuni studenti salvo poi raccontare di fantomatiche aggressioni che portarono al tentativo di sgombero dell’aula C1 autogestita del Campus Einaudi.
Dopo l’operazione di stamattina 6 degli studenti coinvolti sono stati posti agli arresti domiciliari con il divieto assoluto di comunicare, una studentessa è invece costretta all’obbligo di firma quotidiana in commissariato. Un gravissimo attacco alla libertà di dissenso all’interno dell’università e non solo, che ci coinvolge direttamente in quanto studenti e che evidenzia come ci sia un deliberato tentativo di arginare le più diverse forme di espressione politica tramite una stretta anche sulla possibilità stessa di frequentare le aule di lezione.

In attesa di ulteriori aggiornamenti invitiamo tutti e tutte per una CONFERENZA STAMPA NELLA MAIN HALL DEL CAMPUS ALLE H.12

LIBER* TUTT* SUBITO!
‪#‎LibertàDiDissenso‬
‪#‎LibertàDiStudiare‬

Abbiamo raggiunto telefonicamente Dana, del Centro Sociale Askatasuna, e Vincenzon del Torino, per valutazioni e il lancio delle iniziative in solidarietà agli arrestati.

Ascolta o scarica il servizio

TORINO: 7 MISURE CAUTELATIVE A STUDENTI DEL CUA

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...