23 Febbraio 1986 Luca Rossi

luca2

Luca Rossi, giovanissimo militante di Democrazia Proletaria viene colpito da un colpo sparato dall’agente della Digos Pellegrino Pollicino a Piazzale Lugano, Bovisa, luogo abituale di spaccio .

Muore poco dopo il trasporto in ospedale.

Sua unica colpa quella di essersi trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato. Luca si trovava il Piazzale Lugano e stava per prendere l’autobus.

L’agente Pollicino, coperto dalla Legge Reale, aprì il fuoco in circostanze mai chiarite contro una macchina che si stava allontanando. Aprì il fuoco ad altezza d’uomo e colpì Luca uccidendolo. Inutile dire che la Questura tentò subito di alzare una cortina fumogena sull’episodio. Il Digos Policino era conosciuto in zona come un tipo arrogante e un po’ “balordo”, quasi sicuramente (quasi perchè nessuno al processo ha avuto il coraggio, o la possibilità di testimoniarlo) era lì in quel luogo o a prendere una “mazzetta” o comunque in combutta con gli spacciatori della zona”.

L’agente Pellegrino Pollicino fu condannato ad una pena ridicola.

http://www.osservatoriorepressione.info/23-febbraio-1986-milano/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...