Napoli: Due ragazzi aggrediti e fermati dai carabinieri

2560014-lucidi_-

Due ragazzi sono stati aggrediti per futili motivi da alcuni carabinieri in piazza San Domenico maggiore.

Non è il primo episodio di questo genere a ripetersi a Napoli.

Violenza poliziesca,militarizzazione,espulsione delle fasce sociali economicamente più deboli, concorrono alla realizzazione del centro-storico vetrina proprio di tutte le grandi metropoli Europee.

Una vetrina che va difesa dal barbone che cerca un riparo contro il freddo polare di questi giorni,dal bambino che gioca a pallone, dal ragazzo che attacca un manifesto o da chi cerca di abbuscarsi qualcosina di soldi con una bancarella.

Anche in questo caso i militari senza nemmeno farsi riconoscere si sono scagliati contro un ragazzo, un compagno della Mensa Occupata molto attivo in progetti come il doposcuola per i bambini del quartiere; successivamente Maisa, la ragazza che era in sua compagnia è intervenuta a sua difesa ed è stata colpita a sua volta e trascinata per i capelli da uno dei carabinieri. E’ stato necessario l’intervento di una ambulanza e una visita al Pellegrini per lei.

I carabinieri sono passati in ospedale a prelevarla e l’hanno portata in caserma nella quale, nel frattempo era trattenuto da qualche ora Andrea.

Attualmente entrambi sono agli arresti domiciliari e domani mattina dovranno sottoporsi a processo per direttissima.

Non possiamo permettere che queste cose continuino ad accadere con una frequenza davvero sconcertante e preoccupante!
Non possiamo accettare questo abuso di potere!
No alla gentrificazione e alla militarizzazione dei nostri quartieri!

Tutti Liberi!!! Andrea e Maisa liberi subito!

Mensa Occupata

http://www.osservatoriorepressione.info/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...