AIUTIAMO GRAZIANO – Raccolta fondi su BuonaCausa.org

tumblr_nzprh3IQQi1qh819do1_400

A proposito di @graber64.

 

Da quando abbiamo iniziato il crowfunding, abbiamo toccato con mano la solidarietà di molti amici, sconosciuti, che hanno contribuito e contribuiscono a sostenere Graziano.

Qualcuno ci chiede “ma siete un’associazione?”. No, non lo siamo. O meglio non lo siamo giuridicamente.

Siamo un’associazione di amici, di compagni, di sconosciuti, diesseri umani.

Vale lo stesso?

Qualcun altro ci chiede “ma perché ha bisogno di soldi, lo Stato non lo aiuta?”. Certo, lo Stato lo aiuta. Graziano è anche fortunato, vive in Emilia Romagna, una regione virtuosa, con ospedali funzionanti.

E’ davvero un uomo fortunato. Un ictus lo ha devastato, ma è sopravvissuto.

Ha perso la vista ad un occhio, non può parlare, non può camminare, porta un catetere vescicale, respira a fatica, deglutisce ancora peggio. Uscito dalla rianimazione lo hanno tenuto in ospedale due mesi per iniziare la riabilitazione, davvero fortunato.

Si sa che i primi mesi sono fondamentali per il recupero. Peccato che Graziano non sia riuscito ad iniziarla per la febbre alta causata dalle infezioni. E ora torna a casa.

A casa troverà solo la sua compagna, che dovrà lasciare il suo lavoro per poterlo assistere 24/24. Eh sì. Il ruolo del care giver è questo: se non puoi permetterti un badante, lasci tutto e devi pensarci tu.

Sarebbe bello avere un’assistenza domiciliare medico-infermieristica fatta anche dei cosiddetti terapisti occupazionali che possano insegnarti a riprendere il controllo delle piccole cose: come muoverti sulla sedia a rotelle, come farti un caffè, vestirti, avere un minimo di autonomia.

Sarebbe bello se tutte queste figure fossero completate da uno psicologo che ti aiuti a fronteggiare una nuova realtà.

E invece la compagna di @Graber64 sarà da sola, unica caregiver a combattere contro la burocrazia, il viavai fra gli uffici, la prenotazione degli appuntamenti, la risoluzione dei cento problemi al giorno che si presentano a chi vive su una sedia a rotelle.

Magari Graber sarà fortunato, troverà un’associazione di quelle vere, con dei fisioterapisti che si prenderanno cura di lui a domicilio, volontari che gli faranno compagnia e lo stimoleranno e lo tratterranno quando scivolerà fatalmente verso la depressione.

Per il momento ha trovato noi che qui, possiamo fare solo questo: rinunciare ad una pizza per offrire a Graziano la possibilità di accedere alle cure specialistiche migliori, fornirgli un’assistenza dignitosa, permettergli di affrontare il faticosissimo ed interminabile percorso riabilitativo senza l’angoscia dei soldi.

Noi lo facciamo volentieri, se volete aiutare Graziano siete i benvenuti, anzi Graziano sarebbe ancora più felice se lo andaste a trovare, se poteste rendervi conto personalmente di cosa è diventata la sua vita.

Andate, abbracciatelo e anche il vostro abbraccio sarà un contributo enorme

Chi può donare lo faccia qui. Grazie!  http://buonacausa.org/cause/aiutiamo-graziano#.VngU-H3hYAU.twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...