4 dicembre 1947 Giuseppe Tanas

roma-6-luglio-1960

La CGIL proclama lo sciopero generale a Roma e Provincia. Nelle campagne dei Castelli Romani le “leghe” scatenano una ondata di occupazioni delle terre, Roma è invasa da migliaia di manifestanti che chiedono di lavorare.

Il Governo risponde con la repressione. Centinaia gli arresti a Velletri, Lanuvio, Genzano, dove finisce in galera lo stesso sindaco Colacchi.

A Primavalle, verso le tre del pomeriggio, tornano operai e disoccupati che nella mattinata hanno sfilato per vie e piazze della città, continuando la loro protesta sotto l’edificio del Commissariato insieme alla gente della borgata che si unisce a loro. Giuseppe Tanas, 24 anni, emigrato dalla Sardegna, è tra loro. Gli agenti sparano sulla folla: Tanas, colpito alla testa, muore in ospedale alle 22,55, la sua morte è archiviata come “incidente”.

roma-6-luglio-1960

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...