La strage operaia non ha mai fine, la vita operaia è sempre in pericolo

42as

GENOVA – Due operai sono stati coinvolti questa mattina in un incidente sul lavoro intorno alle ore 10.30.
I due uomini, uno dei quali in condizioni gravi, sono rimasti ustionati a causa di una fiammata in uno stabilimento industriale di San Quirico, in via Gastaldi. Ancora da chiarire le cause dell’incidente.
Si tratta della Sigemi, un’azienda che produce gasolio e combustibili. Sul posto sono intervenuti i militi del 118 che hanno trasportato i feriti all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena, dove i medici li tengono sotto osservazione.
Secondo una prima ricostruzione, i due operai stavano saldando alcuni tubi del gas. In uno di questi sarebbero rimasti residui di combustibile: la scintilla avrebbe generato la fiammata che li ha investiti. L’operaio più grave è un italiano di 54 anni che ha riportato ustioni di terzo grado al volto, sulle gambe e sulle braccia, mentre il secondo è un albanese di 42 con ferite lievi agli arti superiori e inferiori.
Sono in corso indagini degli ispettori della Asl per chiarire la dinamica dell’incidente.

http://proletaricomunisti.blogspot.it/2015/09/pc-13-settembre-la-strage-operaia-non.html

Annunci

One thought on “La strage operaia non ha mai fine, la vita operaia è sempre in pericolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...